Scuola di Equitazione Micheletto a.s.d.
Via Sant Aqnna , 17 
50026 san Casciano Val di Pesa
(Firenze)

 

REGOLAMENTO  A.S.D SCUOLA DI EQUITAZIONE MICHELETTO 

Approvato dall’assemblea degli associati  

Il presente Regolamento  costituisce il complesso di norme attraverso le quali l’Associazione Sportiva Dilettantistica Scuola di Equitazione Micheletto , affiliata alla Federazione Italiana Sport Equestri, attua lo statuto sociale e regola quindi tanto la vita che l’organizzazione dell’Associazione quanto il corretto utilizzo da parte degli Associati delle strutture della stessa.  

E’ indispensabile che chiunque desideri frequentare la nostra Scuola di Equitazione , abbia letto il presente regolamento, intendendosi la frequenza stessa come accettazione di ogni sua clausola. Le norme che regolano l’attività dell’Associazione non vanno intese come limitazione della libertà di quanti desiderano praticare lo sport equestre, ma come un invito per tutti a svolgere la propria attività sportiva nella forma più corretta. Il consiglio Direttivo potrà apportare variazioni, modifiche o aggiunte, con semplice avviso in bacheca.  

*Gli associati per ogni anno solare sono tenuti a versare entro e non oltre il 30 Gennaio una quota sociale annua, la cui entità viene annualmente stabilita dal Consiglio Direttivo. 

*Per essere ammessi all’esercizio dell’attività equestre è obbligatorio il versamento della quota associativa – fatte salve deroghe deliberate dal Consiglio Direttivo – ed il versamento della quota di attivazione del tesseramento FISE-CONI. E’ altresì obbligatorio il deposito presso la segreteria della documentazione medica comprovante l’idoneità all’attività sportiva e della validità della vaccinazione  Antitetanica. Definizione Associati: Effettivi Sportivi – Effettivi Non Sportivi – Allievi Scuola – Frequentatori  

 1 -SCUDERIZZAZIONE 

1.)   I  proprietari e/o affidatari devono versare in via anticipata la         quota mensile di scuderizzazione/mantenimento entro e non o ltre il giorno 5 del mese. In caso di eventuali ritardi il socio non potrà prendere parte alle lezioni fino al regolamento delle quote. Ritardi ricorrenti nel versamento comporteranno il pagamento di una penale stabilita da Consiglio Direttivo. Il mancato pagamento delle note di addebito delle quote di mantenimento e /o servizio di istruzione costituiscono titolo esecutivo ai fini legali.

  1. Nel caso in cui il proprietario di un cavallo/pony intenda lasciare libero il box occupato deve dare preavviso scritto di almeno 40 giorni, dovendo in difetto corrispondere un’intera mensilità.
  2. 3) Chi intenda trasferire temporaneamente il pony/ cavallo per un periodo da concordare con il Presidente, sarà tenuto al pagamento di un fermo box il cui importo sarà stabilito dal Presidente. 
  3. 4). L’associazione non si assume responsabilità per eventuali furti di cavalli di proprietà dei soci. L’associazione non si assume alcuna responsabilità, nemmeno, per morte di cavalli o per danni che gli stessi possano subire quando dimorano in box, quando sono in giostra, quando sono liberi al prato, quando sono condotti a mano così come durante l’attività equestre e nel corso delle operazioni di addestramento, allenamento , cura e governo.
  4. 5) Tutta l’attrezzatura necessaria al cavallo deve essere fornita dal proprietario o affidatario. (anche in caso di mezze fide).
  5. 6.)   Il Consiglio Direttivo si riserva di modificare in qualsiasi momento l’assegnazione dei box allo scopo di migliorare l’organizzazione generale. 
  6. 7.)  L ASD provvederà a titolo gratuito a somministrare tutte le eventuali cure mediche, farmacologiche o iniezioni prescritte dal veterinario o in caso di emergenza su consiglio del v eterinario o per decisione propria in caso di estrama necessuta’ ma non si assume nessuna responsabilità per qualsiasi eventuale complicazione (lieve e/o grave) si possa verificare a seguito di tale operazione. Il proprietario  dlega il centro a chiamare il proprio veterinario o un sostituto in caso di emergenze.
    1.     I proprietari che non volessero fare eseguire tale operazioni    dovranno sottoscrivere una dichiarazione in merito. 

 

II – USO DEGLI IMPIANTI 

  1. L’accesso alle strutture dell’associazione è riservato ai soci ed alle persone autorizzate,  negli orari di apertura.
  2. . L’orario di apertura, nonché l’orario della scuola di Equitazione è adottato dal Consiglio Direttivo periodicamente in relazione all’andamento stagionale e sarà esposto nella bacheca.
  3. E’ vietato accedere alla struttura in orari e giorni di chiusura, salvo accordi presi con il Presidente e accettati dal Consiglio Direttivo.
  1. I genitori degli allievi hanno a disposizione tribuna e Club house e sono pregati di non sostare nella zona scuderia per una questione di sicurezza, per rispettare il rapporto dei ragazzi con il loro cavalli e per favorire lo spirito di squadra.
  2.  
  3. E’ vietato correre e schiamazzare nelle scuderie e lungo le vie d’accesso ai campi. 

 

III – PARCHEGGIO

  1. Le auto, moto e biciclette possono sostare soltanto nella zona parcheggio. 
  2. 2. Le auto di proprietà dei Soci possono accedere, a passo d’uomo, agli impianti solo per carico/scarico di materiali particolarmente pesanti destinati ai loro cavalli solo se autorizzati. 

 

IV – LEZIONI  

  1. Gli allievi juniores sono obbligati a montare sempre sotto la guida di un istruttore,
  1. Tutti i cavalieri sono tenuti a rispettare gli orari, è vietato entrare in campo a lezione iniziata se non previa autorizzazione dell’istruttore.
  2. 3) E’ VIETATO a chiunque si trovi in tribuna o a bordo campo rivolgere osservazioni o consiglia a chi monta. 
  3. 4). E’ obbligatorio per tutti i cavalieri l’uso del casco allacciato con tre punti di attacco in ogni momento a cavallo. E’ inoltre obbligatorio per i cavalieri juniores portare il casco anche in Scuderia e in qualsiasi situazione si interagisca con il pony/cavallo.
  4. 5). La quota istruzione per le lezioni deve essere pagata prima dell’inizio della lezione stessa. Il tesserino da 10 lezioni è strettamente personale ed utilizzabile unicamente se in corso di validità. 
  5. 6. Un eventuale lezione prenotata e non disdetta con almeno 24 ore di anticipo andrà conteggiata senza nessuna eccezione. Solo in caso di malattia  o di grave impossibilita’ la lezione e’ recuperabile

 V – GARE 

  1. Durante le manifestazioni i soci sportivi sono tenuti ad utilizzare divisa e materiale con colori e logo sociale.(forniti dalla ASD o selleria partner) Salvo gare Internazionali Ufficiali (con classifica a squadre per Nazioni)
  1. Si richiede ai soci, ai loro famigliari ed accompagnatori di tenere un comportamento consono all’attività sportiva equestre. 
  1. Qualora il cavallo venisse alloggiato per qualche giorno sul posto di gara, tali giornate non verranno scalate dalla quota mensile. 
  1. L ASD non si fa carico di furti e/o smarrimenti di indumenti, selle e finimenti e qualsiasi tipo di materiale durante le gare. La loro cura è esclusiva responsabilità dei cavalieri. 

 VI – ASSICURAZIONI 

  1. L’associazione non si assume alcuna responsabilità per danni causati a terzi, o a cose di terzi, da cavalli, di proprietà di soci, accidentalmente fuggiti da box o da recinti o in qualsiasi altra situazione. Ai soci è pertanto vivamente consigliato di stipulare adeguata polizza assicurativa.
  1. L’uso degli spogliatoti e di altro spazio è concesso a titolo gratuito ma non essendo dotato di porta antiscasso e sfornito di antifurto l’ASD non si assume responsabilità per furti o danneggiamento delle cose depositate. 
  1. I cavalieri dotati di tesserino FISE (obbligatorio) sono coperti dall’assicurazione della Federazione stessa che copre le sole infermità permanenti. (Potete prendere visione della polizza sul sito www.fise.it). 
  2. L’ASD non si riterrà in alcun modo responsabile di eventuali danni fisici occorsi ai soci a seguito dell’attività equestre nelle proprie strutture o in concorsi esterni e durante le lezioni. Si consiglia pertanto di sottoscrivere un estensione della polizza FISE o stipularne una polizza personale antinfortunistica per sport pericolosi.. 

 VII – CANI 1. 

     1)I cani sono ammessi all’interno delle strutture  della ASD e d evono essere obbligatoriamente tenuti a guinzaglio. 

  1. Non sono ammessi nelle Club House e nelle Scuderie.
  1. 3. In tutti i casi i proprietari sono obbligati a controllare i propri cani in modo che non arrechino disturbo alle attività e agli ospiti delle strutture.Ogni proprietario di cane sarà responsabile per ogni danno che questi potrà causare a cose, persone e animali. 
  1. 4. I proprietari dei cani sono obbligati alla raccolta delle deiezioni . 

 

 VIII – BACHECA SOCIALE 

  1. Si raccomanda agli associati di prendere visione quotidianamente della bacheca, per essere informati sulle attività del Circolo, sull’uso degli impianti, sugli orari delle lezioni, etc.
  1. Il presente Regolamento e le eventuali successive disposizioni regolamentari disposte dal Consiglio Direttivo, divengono obbligatorie per tutti gli associati entro una settimana dalla loro affissione e sarà quindi premura dei Associati leggerle.